La donna “chiocciola”

Immagine

La donna “chiocciola” così potrei definirmi! Ogni volta che mi muovo ho dietro di me un bagaglio di dimensioni variabili, ma pur sempre bagaglio.

Il fatto è che per me è impossibile non avere nulla con me, fosse anche solo per andare da casa mia a quella del mio fidanzato… Ne parlavamo qualche giorno fa e lui che invece è così basic, me ne chiedeva il motivo. A parte quando è effettivamente indispensabile, spesso porto qualcosa semplicemente perché mi sto muovendo e il moto a luogo per me richiede necessariamente un bagaglio, una borsa o una sacca…

Non credo d’essere esagerata, rispetto al mondo  femminile forse sono anche al di sotto della media… certo rispetto al mondo maschile non c’è storia. E siccome mi scoccia il suo farmi pesare la differenza in termini di quantità tra me e lui cerco di insinuare nella sua mente l’assoluta necessità di aggiungere qualche maglietta affinché il divario sia meno evidente!

Anche con i tempi c’è poco da fare… ricordo una trasmissione di anni fa che si chiamava “Non dimenticate lo spazzolino da denti” in cui si cercavano concorrenti pronti ad accettare di partire all’istante! Ecco non credo che ne sarei mai capace a meno di non ricevere in cambio una compensa economica sufficiente…  Mi viene l’ansia solo a pensarci. Io scrivo la mia lista e man mano che infilo le cose in borsa/valigia cancello e mi lascio sempre un lasso di tempo sufficiente agli ultimi acquisti… Lui invece butta in borsa quello che gli capita sottomano, gli ricordi che stiamo andando al mare  se ha preso il costume, con aria serafica risponde “Ah no è vero mi stavo dimenticando!” 🙂

Ormai ci sta facendo il callo e quando giorni prima di una partenza gli dico che devo preparare la valigia, lo sento bofonchiare qualcosa ma quasi subito si arrende… così come quando mi vede apparire con le mie borse sorride pensando a come sistemarle nella Smart!

E che dire dei bagagli a mano quando si viaggia con la Ryanair? 55x40x20 e fin qui tutto ok… ma 10 Kg 😦 Per me è diventato sempre più difficile rientrarci calcolando che ho circa 1 kg e mezzo e meno (reflex + obiettivo tuttofare).

8,5 miseri kg… Certo il fatto che sia estate dovrebbe aiutare, vestiti più leggeri e meno ingombranti ma visto il caldo i cambi saranno maggiori.

Soltanto un paio di volte in vita mia ho rischiato di pagare il sovrapprezzo per aver sforato… in questi casi è consigliabile viaggiare con un uomo con valigia in difetto di peso e voilà problema risolto!!!!

Se poi si ha in programma di fare qualche acquisto bisognerà preventivamente calcolarlo e quindi ancora meno bagaglio. Si può in parte risolvere indossando i vestiti o le scarpe più pesanti e spesso l’ho fatto ma con il caldo di questi giorni è assolutamente sconsigliato!

Sicuramente meglio Easyjet che dopo aver fissato le misure, per il peso dice testualmente ” Non vi è alcun limite di peso per il bagaglio a mano a condizione che sia in grado di sistemare il suo bagaglio a mano negli alloggiamenti superiori e di riprenderlo senza richiedere assistenza” e quindi inzeppa quanto vuoi ma le hostess non ti aiuteranno neanche morte!

Sempre in tema di restrizioni aeroportuali c’è poi il problema dei liquidi che non possono superare i 100 ml. Anche da questo punto di vista sono perfettamente organizzata ho delle apposite bottigliette da 100 ml. che riempio con il mio shampoo e il mio bagnoschiuma… Si è vero se si va in albergo ci sono ma  ho sempre avuto l’impressione che usandoli si rovinasse la pelle e quelle saponettine poi con quei profumi improbabili… meglio una Dove che mantiene idratata la pelle! (non a casa la pubblicità recita con 1/4 di crema idratante in più)

Devo dire che la maggior parte dei negozi non sono organizzati con confezioni ad hoc che possano superare i controlli ma girando un po’ alla fine ci si riesce.

Mi dispiacerebbe se ai controlli mi buttassero via qualcosa, solo una volta è successo. Ero in fila per salire sulla Statua della libertà e il mio spray alla menta rinfrescante per le gambe ha destato molto sospetto… Me l’hanno tolto non tanto per il reale pericolo ma secondo me perché l’addetta alla sicurezza voleva provare se effettivamente dava sollievo dopo lunghe camminate…

Ogni partenza qualunque sia la destinazione, il tempo di permanenza e il mezzo di trasporto è bella per i preparativi anche quando sono impegnativi  perché sottintendono quel moto a luogo che mi piace tanto.

Se amate partire organizzate, vi consiglio una sbirciatina qui:  http://www.invaligia.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...