Ritorno alle origini

I love Calabria
Premetto che ho origini calabresi, mia madre è infatti nata e cresciuta fino a 16 anni in un paesino in provincia di Reggio Calabria che si chiama, Laureana di Borrello.
Qualche anno fa nel mese d’agosto ho voluto conoscere più a fondo le mie origini e così ho preso il treno e ho raggiunto i miei genitori che erano ospiti a casa di uno zio di mamma.
Il viaggio in treno è stato veramente bello, alla faccia della Frecciarossa ho preso un intercity che in sole 6 ore e mezza mi ha portato a destinazione! 🙂 Non avevo particolare fretta e a me piace godere del viaggio. Un viaggio, per me inizia già da quando comincia a frullarmi per la testa un posto, continua con la ricerca di informazioni su internet e con la prenotazione dei vari voucher/biglietti…
Il mio scompartimento era 100% calabrese DOC (fatta eccezione per un tipo di cui non saprei indicare le origini ma che comunque ha dormito quasi per tutto il viaggio e non ha mai aperto bocca). Oltre me c’erano dei ragazzi, studenti fuori sede che da Roma tornavano a casa. E’ stato bello ascoltare lo scambio di telefonate con i genitori/parenti che aspettavano il loro ritorno e vedere la felicità per il rientro nella terra natia.
L’arrivo alla stazione di Napoli si riconosce da due cose: dalla gran confusione e dall’ l’immancabile salita a bordo dei venditori di panini sudaticci e costosi…
Uno sguardo d’intesa ai ragazzi dello scompartimento, un commento a bassa voce e poi una risata!!!! Ahahah con il nostro scompartimento cascano male, da buoni calabresi abbiamo tutti lo zaino pieno di panini, potremmo essere noi a venderli! E’ vero che il viaggio dura oltre 6 ore ma sembra che partiamo per un mese in Africa a giudicare dalle scorte di cibo che ognuno di noi ha.
Pian piano che ci avviciniamo a destinazione il paesaggio si fa sempre più bello e il treno da Paola in poi costeggia il mare: da adesso in poi occhi rivolti al finestrino!
Sono contenta di essere stata a Laurena per la festa di San Rocco. Mia madre me ne ha sempre parlato ma credo che viverla è tutta un’altra cosa!
Innanzitutto la statua di San Rocco è stata realizzata dall’artista Domenico De Garopoli e la leggenda narra che il 19 agosto 1821 la statua cominciò a sudare in modo copioso.
Il parroco di allora informò il vescovo di Mileto e fu stabilito che si trattava di un evento. La relazione fu spedita alla curia vescovile che archiviò il caso.
Gli abitanti del paesi sono molto devoti a San Rocco e la quarta domenica di agosto si svolge una festa in suo onore in cui tra le altre cose si svolge una processione,  in cui i fedeli a piedi seguono la statua per le vie del paese (molti a piedi scalzi), accompagnati anche dal suono dei tamburi e dalla banda.
San Rocco banda San rocco processione
Durante il passaggio per le vie vengono appesi alla statua gioielli e soldi da parte di ex voto in ringraziamento delle grazie ricevute. Ho seguito anch’io la Processione per le vie del paese che è passata anche per la Casa Circondariale da dove i carcerati hanno potuto vedere la statua attraverso il cancello.
Mi ha colpito molto vedere quanta devozione ci sia soprattutto nei giovani cosa che di questi tempi è piuttosto rara.
San Rocco
Tutti aspettano con trepidazione questa festa e tutto il paese è in subbuglio: per le vie ci sono bancarelle e festeggiamenti vari. Spesso vengono invitati cantanti piuttosto famosi e tutto si conclude con dei fuochi d’artificio come non ne avevo mai visti prima… molto numerosi e belli!
E’  stato un riscoprire quelle che in fondo sono le mie origini che si vedono non solo esternamente nella fisionomia del viso e nei colori ma anche nel carattere: un calabrese è permaloso, non offendetelo mai potrebbe portarvi rancore per molto tempo… ma ha il cuore grande e se siete suoi ospiti ve ne accorgerete!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...