Và dove ti porta l’offerta low cost!

salvadanaio-175x227

Questo è stato (quasi) sempre il mio motto! Quando decido che è ora di muoversi e fare un viaggetto, navigo su internet e di solito non torno a mani vuote…

Quello che mi da maggiore soddisfazione è poter viaggiare abbattendo i costi. Mi rendo conto che ci sono situazioni in cui non è possibile o comunque c’è una soglia al di sotto della quale non si riesce a scendere.

Tutto dipende dalla flessibilità che si ha nel viaggiare.

Per quanto mi riguarda ho nella mia testa una “lista dei desideri” e cioè i posti che vorrei visitare o dove vorrei tornare. Questa lista però è piuttosto elastica, può subire tranquillamente variazioni con l’inserimento di posti che finora non avevano attirato la mia attenzione o una shakerata facendo balzare un posto in cima alla classifica!

Il primo consiglio che mi sento di dare potrebbe essere riassunto in un altro motto “Durante le feste con i tuoi e il resto dell’anno… in vacanza” nel senso che a meno che non ci siano particolari motivi che vi spingano a viaggiare in concomitanza con feste/ ponti o eventi particolari per riuscire a risparmiare sarebbe bene evitare.

Faccio un esempio. Anni fa ho trascorso un week-end a Bologna. Non c’ero mai stata e ho approfittato dell’offerta di Trenitalia, il mitico TrenoK (che ahimè ho scoperto troppo tardi infatti da lì a poco hanno eliminato), che permetteva di raggiungere varie città italiane pagando la cifra fissa di 9 euro all’andata e 9 al ritorno!

Era inverno e controllando i prezzi degli alberghi su booking avevo trovato un’offerta di un albergo ultramoderno 4 stelle zona Fiera che nella settimana successiva a quella da me scelta aveva i prezzi quadruplicati… la settimana dopo c’era il Motorshow! Certo se fossi stata un’appassionata di motori, il discorso sarebbe stato diverso ma per le mie esigenze avevo trovato il giusto compromesso. E’ risaputo che nei giorni che precedono o seguono un evento particolare, un ponte o comunque un periodo che viene considerato di alta stagione, fioccano le offerte.

Un altro consiglio può essere quello di non fossilizzarsi su una meta, le città, i posti rimangono lì, non scappano… se ora non è il momento di visitarla ci saranno sicuramente altre occasioni.

Un altro modo per risparmiare è quello di andare a caccia di mete alternative… fuggire dagli stereotipi permette di vedere posti non troppo inflazionati e spendere di meno.

Un esempio che mi sento di fare anche perché lo porto nel cuore è il Portogallo. Credo che solo chi c’è stato può capirmi. Contrariamente all’opinione comune ,il Portogallo ha molto da offrire, i posti sono bellissimi, ha tanta storia alle spalle (non dimentichiamo che è stata una grande potenza coloniale), i portoghesi sono persone molto gentili e ospitali e nei negozi ci sono prezzi bassissimi…

Altro posto alternativo il Montenegro… Non ci si stupisce se qualcuno dice vado in vacanza in Croazia, ma si storce il naso alla parola Montenegro. Eppure il mare pulito e cristallino è lo stesso… E il Montenegro non è solo mare. Io in circa una settimana  ho potuto vedere vari paesaggi: il mare poi il lago di Scutari, i fiordi di Kotor , il monastero di Ostrog e la parte montuosa a nord (il parco nazionale del Durmitor con il fiume Tara sono Patrimonio dell’Unesco).

Questi sono solo piccoli accorgimenti ma credetemi è stata una gran soddisfazione quando sono riuscita a pagare il volo per Barcellona a soli 6 euro (andata/ritorno)!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...