Una perla alle porte di Roma

Immagine

Ogni volta che ho accennato a Villa Gregoriana a Tivoli mi sono sentita rispondere: “E’ quella che si trova prima di arrivare a Tivoli?” oppure “E’ quella con il viale delle 100 fontane?” e ancora “Ci sono stata da piccolo in gita alle elementari…”  Villa Gregoriana non è nulla di tutto ciò.

Senza togliere nulla a Villa Adriana e Villa d’Este che sono anch’esse molto belle, ma probabilmente molto più conosciute, il parco di Villa Gregoriana può vantare una bellezza sorprendente… è lo splendore che non ti aspetti e dopo averla visitata ti chiedi “come mai non è conosciuto quanto le altre due ville?” La risposta che mi sono data è che questo potrebbe essere in parte dovuto al fatto che è stato riaperto solo nel 2005 grazie al FAI (Fondo ambiente Italiano) dopo un accurato lavoro di recupero paesaggistico, ma a mio parere anche perché non riceve la giusta pubblicità.

Un po’ di storia:  Nel 1826 a seguito della disastrosa piena del fiume Aniene si pone il problema di risistemare il vecchio letto del fiume. Papa Gregorio XVI riceve vari progetti, la maggior parte dei quali propone la creazione di muraglioni ed argini per deviare le future piene.  Il progetto che viene approvato è quello dell’Architetto Clemente Folchi che pensa invece di traforare il Monte Catillo realizzando dei cunicoli che deviano il corso dell’Aniene, creando una grandiosa cascata. L’inaugurazione è nel  1835. Nel 1870 la proprietà passa dal Demanio allo Stato Italiano  e fino alle prima guerra mondiale è la maggiore attrattiva del turismo tiburtino.

Per molti anni nessuno si cura della manutenzione e il parco in stato di degrado rimane chiuso fino al 12 maggio 2005.

Oggi il parco si sviluppa attraverso una passeggiata molto suggestiva in un bosco folto di alberi, in un tripudio di cascate, formazioni calcaree, grotte naturali, anfratti e resti archeologici.

Al termine della visita si possono vedere i resti del Tempio di Vesta e del Tempio della Sibilla.

Il parco si trova nel centro storico di Tivoli, si raggiunge agevolmente seguendo le indicazioni per Villa Gregoriana, c’è la possibilità di visite guidate, i percorsi non presentano alcuna difficoltà e oltre al percorso principale ci sono percorsi alternativi e diramazioni che permettono di avere punti di vista diversi sul parco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...